Il Raduno OTS dei Gladiatori

Questo slideshow richiede JavaScript.

Si è svolto sabato 23 settembre, nel cuore dei Castelli Romani immersi nel verde di Villa Artemis a Nemi, il raduno OTS 2018-2019 della Sezione di Albano Laziale.

La due giorni si è aperta con la registrazione e la consegna del materiale tecnico e atletico ai ragazzi. In aula il Presidente Lombardi ha aperto il raduno per i ragazzi del calcio a 11, mentre nella sala adiacente il Vicepresidente Monderna ha aperto il raduno per i ragazzi del Calcio a 5.

Prima dei spostarsi sul terreno di gioco per i test atletici, il nostro assistente CAN Stefano Del Giovane (appena rientrato da una trasferta di Europa League) ha salutato i ragazzi augurando a tutti un grande in bocca al lupo, Stefano nel suo intervento ha voluto spronare i ragazzi: “arbitrare è divertimento prima di tutto, ma per raggiungere obiettivi importanti bisogna fare sacrifici…oggi per voi il sacrificio è non andare a ballare il sabato sera prima di una gara, anche per me – aggiunge Del Giovane – è stato un enorme sacrificio ma oggi so che se Giovedì ero a Sofia (per la gara Ludogorets – Bayer Leverkusen) è stato grazie a quei sacrifici!”

Sull’adiacente campo comunale di Nemi, prima dei consueti test atletici, il Consigliere Alessandro Raparelli ha tenuto sul terreno di gioco alcune simulazioni di spostamento e posizionamento.

Prima della cena il Referente Atletico Andrea Romagnoli ha commentato i test atletici appena sostenuti, sottolineando quando gli allenamenti al polo sezionale siano fondamentali per arrivare preparati ai test ma soprattutto essere preparati in gara; prima di spostarsi al ristorante, sono arrivati i video saluti del nostro collega Can B Francesco Guccini, impegnato nel pomeriggio nella gara di serie B Spezia – Cittadella.

Nella sala del calcio a 5 i ragazzi del futsal hanno ricevuto la visita di Mario Filippini coordinatore del progetto Talent e Mentor del calcio a 5; Filippini ha posto l’accento su quanto sia fondamentale, oltre alla parte atletica, la presenza in sezione ”…la presenza in sezione – dice Filippini – è fondamentale anche perché è li che possiamo sfruttare il supporto dei colleghi in forza al Cra, ma soprattutto possiamo carpire consigli e segreti dei colleghi a livello Nazionale“.

La seconda giornata del raduno OTS si è aperta con l’arrivo degli osservatori, anche per loro registrazione e prime disposizioni sui nuovi referti arbitrali.

Durante la mattinata il componente del Settore Tecnico Giorgio Fortunati ha illustrato ad Arbitri ed Osservatori la Circolare 1, proseguendo subito dopo con l’esecuzione dei Test Tecnici, brillantemente superati da tutti.

Il Calcio a 5 dopo i quiz si è spostato sul terreno di gioco con il neo osservatore CRA Luca Di Stefano (ex arbitro CAN, con 10 anni di permanenza), per alcuni posizionamenti sul campo. I ragazzi del futsal, tornati in aula, hanno ricevuto il saluto del collega Can 5 Simone Valeriani, con il quale hanno visionato alcuni filmati.

Prima del pranzo tutti gli arbitri di calcio a 11 e calcio a 5, oltre agli osservatori hanno ricevuto la piacevole visita del Componete del Comitato Nazionale Umberto Carbonari.

Carbonari ha portato i saluti del Presidente Nazionale Marcello Nicchi, ha salutato e ringraziato il Presidente Lombardi dell’invito ma si è soprattutto congratulato con Lombardi per la compostezza e diligenza dei ragazzi in aula “…siete ragazzi fuori dal normale – dice Carbonari – ragazzi che sanno dimostrare di essere educati e che si rapportano con gli altri con naturalezza, oggi come oggi questa non è normalità, l’AIA è alla ricerca di ragazzi fuori dal normale!”, rivolgendosi agli osservatori ha aggiunto: ”vi ringrazio per la dedizione e la passione, voi siete la base… il pezzo più importante della nostra bella Associazione… siete i professori, i maestri dell’arbitraggio, gli arbitri sono fortunati ad avervi!”.

Dopo il pranzo arbitri e osservatori di calcio a 11 hanno proseguito in aula il raduno tecnico, raduno arricchito dalla presenza dell’Organo Tecnico del Cra Lazio, nonché responsabile degli Osservatori, Emiliano Mascherano. Mascherano ha portato i saluti del Presidente del Cra Lazio Luca Palanca e del Vice Presidente Giulio Dobosz, ha intrattenuto i presenti parlando del rapporto tra arbitro e osservatore, di come un buon osservatore debba sempre mettere a proprio agio il collega arbitro, anche e soprattutto se la prestazione non è andata come previsto; gli arbitri hanno poi lasciato la sala per proseguire con i colloqui individuali con il Presidente Lombardi ed il Vice Presidente Teodoro Iacopino.

Prima della chiusura del raduno, il Presidente Lombardi ha premiato i migliori del raduno, ovvero coloro che si sono distinti sia per meriti atletici che per meriti tecnici:

– Alessio Mastrantonio e Veniamin Strainu sono stati premiati come i migliori arbitri;

– Arianna Forte e Michela Orazi sono state premiate come le migliori arbitri donna;

– Massimiliano Moriniello è stato premiato come miglior arbitro di calcio a 5;

– Salvatore Santamaria è stato premito come miglior osservatore arbitrale.

Il rompete le righe del Presidente Lombardi è arrivato dopo la consegna di un omaggio a Giorgio Fortunati ed Emiliano Mascherano, e con l’augurio di un buon inizio di campionato a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi