Federica Ciufoli promossa A.A. alla CAN D

Albano Laziale – 04 luglio 2024

Il vero piacere di questa pubblicazione è quello di lasciare tutto lo spazio possibile e immaginabile al pensiero di Federica, una ragazza che dopo anni di meritato passaggio è stata capace di “resistere” alle tentazioni più immediate e semplici di “lasciar perdere”. Il suo messaggio è un messaggio di vita che ognuno di noi dovrebbe avere la forza di “assimilare”. Federica è davvero una persona speciale e volerle bene è semplice quanto apprezzarne le doti umane e tecniche.

Questo il pensiero di Federica:

E’ stata dura per me, specie negli ultimi 4 anni! Gli anni del 2020,2021,2022, sono stati ognuno “l’ultimo anno” per poter transitare al nazionale. Poi capitava qualcosa che cambiava le carte in gioco, e di anno in anno, arrivava un’ultima possibilità per passare, tra cui una pandemia! Questo mi è servito per capire che nell’AIA, MAI DIRE MAI, e quindi, che può valere la pena tenersi sempre “pronti”! Non so cosa mi attende, se ci sarà margine di spazio e tempo per me, per raggiungere nuove soddisfazioni. Inevitabilmente, i mancati passaggi hanno dilatato e posticipato la mia crescita in una nuova categoria. Tuttavia, in questi anni ho scoperto nuove consapevolezze, nuove forze, energie che ero certa di non possedere. Perciò, per il momento voglio godermi ciò che verrà, nella stessa maniera in cui ho affrontato questa stagione, ossia con serenità e voglia di divertirmi, consapevole e contenta del fatto che ora si alza l’asticella delle difficoltà e che quindi, ancora una volta, dovrò mettermi in gioco per trovare la versione migliore di me.

Grazie a chi anni fa credette in me, coltivando la possibilità di immaginarmi in categorie superiori.

Grazie a chi, oggi, mi ha sostenuta affinché potessi non smettere, del tutto e quindi di contionuare a sperare. Grazie a quella parte incosciente di me che mi ha spinto a proseguire ben oltre gli ostacoli e le avversità, comprese quelle che, a volte, ci si può autoimporre .Come direbbe Frida Kahlo: “Non come chi vince sempre, ma come chi non si arrende mai”.

A Federica auguriamo che possa sempre avere ciò che davvero merita.