Quiz – Calcio A 11 – Regola 01
“Il terreno di gioco”

/43
4 voti, 4.5 media
404
Creato il
Arbitro effettivo

Calcio a 11 (Regola 01)

1° Gruppo di 43 domande

Valuta la tua conoscenza del Regolamento dei Gioco del Calcio e del Regolamento Associativo con le domande, per il Calcio A 11, messe a disposizione dal Settore Tecnico!

1 / 43

Nelle gare della Lega Nazionale Dilettanti, le misure della porta prevedono una tolleranza di 2 centimetri in più o in meno.

2 / 43

Se il capitano di una squadra ritardataria formula riserve riguardo la regolarità del terreno di gioco, l’Arbitro accoglierà le riserve e provvederà alle verifiche.

3 / 43

L’area tecnica si estende lateralmente un metro per parte oltre le panchine e, in avanti, fino ad un metro e mezzo dalla linea laterale.

4 / 43

L’Arbitro giunge al campo di gioco per un gara di eccellenza e constata che le misure delle porte del terreno di gioco sono 7,30 x 2,45. Dovrà iniziare la gara perché le misure rientrano nei minimi e massimi consentiti.

5 / 43

Le gare possono essere giocate su superfici naturali o, se il regolamento della competizione lo consente, interamente artificiali o ibride (una combinazione integrata di materiali artificiali e naturali).

6 / 43

A ciascuna estremità della linea mediana devono essere infisse delle bandierine, simili a quelle del calcio d’angolo, ad una distanza di almeno 1,5 m dalla linea laterale.

7 / 43

Il sistema GLT (tecnologia sulla linea di porta) deve essere conforme allo specifico programma di qualità della FIFA.

8 / 43

Di norma le Società di Eccellenza sono obbligate a provvedere allo sgombero della neve fino a 48 ore prima dell’orario ufficiale previsto per l’inizio della gara.

9 / 43

E’ possibile che la larghezza delle linee del terreno di gioco e di entrambi i pali e la traversa delle porte sia inferiore a 12 cm.

10 / 43

Di norma, il recinto di gioco è protetto obbligatoriamente da una rete metallica la cui altezza minima è metri 2,20.

11 / 43

I sistemi tecnologici per verificare se una rete è stata segnata (GLT) possono essere utilizzati solo nei massimi campionati nazionali.

12 / 43

Di norma, il recinto di gioco è costituito dal terreno di gioco, dal campo per destinazione, dall’area tecnica, da eventuali piste atletiche ed è delimitato da una recinzione.

13 / 43

E’ ammessa una tolleranza di 2 cm per la misura del punto del calcio di rigore.

14 / 43

Il giudizio sulla impraticabilità del terreno di gioco, per intemperie o per ogni altra causa, compete all’Arbitro designato a dirigere la gara, in accordo con i capitani delle due squadre.

15 / 43

L’altezza della porta si misura partendo dal suolo fino al bordo superiore della traversa.

16 / 43

Un calciatore titolare, di riserva o sostituito o un dirigente di una squadra che entra nella sala operativa video verrà espulso.

17 / 43

Le linee che delimitano i lati più lunghi del terreno sono denominate “linee laterali”; quelle che delimitano i lati più corti “linee di fondo”.

18 / 43

La distanza che separa i due pali della porta è di 7,32 m ed il bordo inferiore della traversa è situato a 2,44 m dal suolo.

19 / 43

La pubblicità verticale dovrà essere collocata almeno: a 1 m dalla linea di porta, a 1 m dalla rete della porta, a 1 m dalle linee laterali del terreno di gioco.

20 / 43

Laddove siano utilizzate superfici artificiali, sono consentite altre linee purché siano di un colore differente e chiaramente distinguibili dalle linee del terreno di gioco per il calcio.

21 / 43

Una gara iniziata con luce naturale non può essere conclusa con l’accensione dell’illuminazione artificiale.

22 / 43

A ciascun angolo del “terreno di gioco” deve essere fissata una bandierina con asta non appuntita e con una altezza massima di 1,50 m.

23 / 43

L’impraticabilità del terreno di gioco per insufficiente visibilità a causa di nebbia si constata quando l’Arbitro non è in grado di vedere, da una porta, la totalità del terreno di gioco, compresa la porta opposta.

24 / 43

L’Arbitro potrà prendere in considerazione reclami per irregolarità sulle misure del terreno di gioco, delle porte e del pallone solo se la squadra reclamante gli avrà presentato una riserva scritta prima dell’inizio della gara.

25 / 43

L’Arbitro può procedere all’accertamento dell’impraticabilità del terreno di gioco prima dell’ora fissata per l’inizio della gara ove siano presenti i capitani delle squadre.

26 / 43

In caso di insufficiente visibilità causa nebbia, l’Arbitro deve essere in grado di vedere, da una porta, la totalità del terreno di gioco, compresa naturalmente la porta opposta.

27 / 43

L’indicazione della segnatura di una rete è comunicata dal sistema GLT soltanto agli Ufficiali di gara.

28 / 43

Con il pallone in gioco, un portiere effettua con i piedi dei segni non autorizzati sul terreno di gioco, prolungando le linee perpendicolari che delimitano l’area di porta, al fine di meglio orientarsi. L’Arbitro attende la prima interruzione di gioco ed ammonisce il portiere per comportamento antisportivo.

29 / 43

Qualora l’impraticabilità del terreno di gioco fosse ritenuta irrimediabile entro l’ora fissata per l’inizio della gara, l’Arbitro può prescindere dall’identificazione di tutti i calciatori, ad eccezione dei due capitani.

30 / 43

Per i campionati di Eccellenza le misure minime del terreno di gioco sono metri 100 x 60 con una tolleranza non superiore al 4%.

31 / 43

L’asta della bandierina d’angolo deve avere una altezza minima di 1,50 m e deve essere appuntita.

32 / 43

Il colore delle superfici artificiali del terreno di gioco deve essere necessariamente verde.

33 / 43

La squadra di casa ha deciso di utilizzare bandierine d'angolo su cui viene apposto il logo del club. L'Arbitro deve disporre che tali bandierine vengano sostituite con altre “neutre”, altrimenti inizierà la gara, ma dovrà riportare l'accaduto nel rapporto di gara.

34 / 43

La GLT (tecnologia sulla linea di porta) è applicata solo alla linea di porta e soltanto per determinare se una rete è stata segnata o no.

35 / 43

Quando l’Arbitro può prescindere dall’effettuare l’accertamento della praticabilità del terreno di gioco all’ora fissata per l’inizio della gara? Quando l’impraticabilità è ritenuta non rimediabile entro l’ora fissata per l’inizio della gara.

36 / 43

Lo spazio delimitato dalle reti delle porte non fa parte del terreno da gioco.

37 / 43

E’ obbligatorio rendere esplicita la distanza che gli avversari devono rispettare durante l’esecuzione di un calcio d’angolo, tracciando un segmento nel campo per destinazione.

38 / 43

Si definisce «terreno di gioco» il rettangolo entro il quale si svolge effettivamente il gioco compreso il campo per destinazione.

39 / 43

Perpendicolarmente alla linea di porta ed alla linea laterale è possibile tracciare, al di fuori del terreno di gioco, un segmento di linea a 9,15 m dall’arco d’angolo.

40 / 43

La riproduzione reale o virtuale di loghi o emblemi delle Leghe è vietata sul terreno di gioco e sulle reti delle porte.

41 / 43

La nebbia è una causa di immediata sospensione definitiva della gara.

42 / 43

Le reti della porta devono essere applicate in modo che siano distanti, nella parte superiore, almeno 50 cm dalla traversa e, nella parte inferiore, almeno 1,50 m dalla linea di porta.

43 / 43

La segnatura di terreni di gioco in erba naturale può essere fatta anche con materiale artificiale solo se non costituisce pericolo.

Il tuo punteggio è

0%

Please rate this quiz

Mantieni attivo il cervello!!
Studia con i quiz interattivi!


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: